Da Sapere Sulla Realizzazione e Gestione di Google My Business

In questo articolo ti dico cosa devi sapere se vuoi pagare qualcuno per farti realizzare o gestire la scheda su Google My Business e consigli correlati a metodi scorretti di vendita e presunte truffe.

Google My Business è un servizio/prodotto di Google realmente utile alle attività come la tua, non solo perchè le mette in risalto tra i risultati di ricerca. Fa arrivare chiamate, contatti e visite in loco alle aziende.

 

Ovvero rende realmente.

 

Chi offre i servizi di realizzazione e gestione delle schede di Google My Business conosce bene la loro utilità effettiva.

 

Purtroppo, a volte, agenzie e/o liberi professionisti sfruttano l’utilità di My Business e la popolarità di Google per proporre non correttamente i propri servizi. Non in maniera limpida, ingannevole, ed a volte anche non legalmente.

 

Questo è un problema per te, dato che potresti essere raggirato/a e dato che potrebbe farti perdere la fiducia riguardo ad un servizio che funziona realmente, ed è anche un problema per chi offre onestamente e con qualità questi servizi, indirettamente viene screditato senza colpa.

 

In questo articolo ti voglio dare qualche consiglio che può esserti utile per valutare la proposta di un consulente per Google My Business ed altri consigli correlati.

 

Suggerimenti per valutare la proposta di realizzazione o gestione di Google My Business

 

Prima di darti i suggerimenti per la valutazione di proposte di realizzazione o gestione di schede Google My Business ti devo fare delle premesse:

 

  • In questo articolo, purtroppo, non possono darti tutti i suggerimenti che ti permettono di valutare le proposte di chi realizza o gestisce schede My Business, anche perchè non li utilizzo, il buonsenso va sempre usato;
  • Praticamente “tutti i giorni” nascono nuove attività scorrette e/o che non operano trasparentemente, le tecniche di vendita ingannevoli con il tempo potrebbero diversificarsi;
  • Google non è la legge, per quello che riguarda Google può agire solo se vengono violate le sue linee guida e dopo segnalazione, è importante segnalare a Google chi opera scorrettamente;
  • Per prevenire tecniche di vendita scorrette, secondo la legge italiana, la prima cosa che puoi fare è quella d’iscriverti al registro delle opposizioni, nel caso in cui fossi iscritto/a ma ricevessi ancora chiamate indesiderate puoi farlo sapere al garante per la privacy;
  • Seppur i consigli che ti darò sono il più possibile verificati e con riferimenti attendibili/autorevoli non sono un legale, e la legge cambia in continuazione.

 

Comunque sia, la consapevolezza è essenziale. L’obbiettivo primario di questo articolo è appunto quello di consapevolizzarti per evitare di farti abboccare a proposte non trasparenti/ingannevoli.

 

Dopo le doverose premesse le cose essenziali che devi capire sono che, generalmente, chi ti propone telefonicamente, o con visite in sede, la realizzazione/gestione delle schede Google My Business:

 

  • Molto probabilmente non ti farà il lavoro, chi ti chiama o ti suona in azienda ed ha solo l’obiettivo di vendere;
  • Per poter vendere utilizza semplici tecniche di vendita conosciute da anni, ed ancora efficaci, di per sé non sono “il male” però conoscendole potrai fare una scelta più consapevole.

 

Le tecniche di vendita (ripeto, di per sé non scorrette ma possono essere usate male) perlopiù sono regole della comunicazione persuasiva di Cialdini. Ti dirò cosa devi sapere a riguardo questi metodi di vendita e cosa puoi fare per non farti raggirare, se fosse il caso.

 

Abuso del nome di Google e falsi miti riguardanti il suo funzionamento

 

Cercando di sfruttare l’ingenuità delle persone, e la non conoscenza del funzionamento di Google, molto spesso call center chiamano le attività fingono di essere Google, dicono di chiamare “per conto di Google”, impersonandosi addirittura dipendenti Google. Anche i venditori porta a porta lo fanno.

 

Ebbene, devi sapere che, Google può effettivamente chiamare le attività, però solo dopo aver fatto richiesta di essere chiamati, ad esempio per risolvere problemi con Google AdWords oppure con Google My Business.

 

In pratica, neanche i (veri) Google Partners possono presentarsi come tali per offrirti il servizio di realizzazione o gestione di schede My Business. Sarebbe una rappresentazione fuorviante di quello che in realtà sono i Google Partners.

 

Se ti chiamano e/o si presentano per proporti la realizzazione/gestione di schede Google My Business, per “aggiornare la mappatura” od altro, si presentano come Google, per conto di Google, Google Partners o simili sappi che ti stanno mentendo di partenza e/o non sono trasparenti. Se riagganci subito la chiamata o se gli dici che non sei interessato/a non è un male.

 

Se dopo aver verificato noti che chi ti ha contattato è effettivamente Google Partners e se ti ha/hanno proposto la realizzazione/gestione di schede My Business o la “local SEO” in qualità di Google Partner sappi che non lo può fare. Segnala tramite questa pagina.

 

Riguardo a questo tieni anche presente che ognuno ha la sua specializzazione, e non può sfruttare la stessa solo perchè contiene il nome di Google per proporti qualsiasi cosa:

 

  • I Google Partners fanno pubblicità con Google AdWords, non sono certificati da Google per My Business, per la SEO o per altro;
  • I Partner di G Suite sono partner di Google esclusivamente per i prodotti G Suite (Gmail, Drive, ecc. per aziende;
  • I Google AdSense Partners sono persone qualificate per migliorare il rendimento dei publisher di AdSense, non per altro;
  • I fotografi certificati Google Street View sono certificati da Google solo per la realizzazione di virtual tour.

 

Garanzie di posizionamento per parole chiave

 

Dopo essersi presentati come Google i consulenti o le agenzie non corretti/e o disonesti/e potrebbero addirittura garantirti che, se ti affidi a loro, al loro “metodo super segreto” che nessuno sa, alla loro “super esperienza”, ecc. la tua attività sarà visibile in prima pagina per le 2/3/5/X parole chiave.

 

Sicuramente le mappe di Google si visualizzano anche tra le prime posizioni di Google molto spesso, devi sapere però che è un algoritmo a posizionarle li.

 

Seppur esistano metodi che permettono di migliorare il posizionamento delle mappe su Google (non solo con i metodi riportati nel link precedente) nessuna web agency o libero professionista conosce l’algoritmo di Google e/o può influenzare il posizionamento.

 

Google stesso riferisce che:

Le terze parti non possono influenzare l’ordine di visualizzazione della tua attività su Ricerca Google o Maps.

In pratica: Google utilizza algoritmi segreti per il posizionamento, gli algoritmi variano costantemente, ed anche il posizionamento. Non è fattibile che venga garantito il posizionamento di schede di Google My Business.

 

Ti garantiscono il posizionamento della scheda di Google My Business per X parole chiave?

 

Ti stanno mentendo. Se riagganci la chiamata o se chiudi la porta non è un male.

 

Senso di urgenza

 

Il senso di urgenza è il principio psicologico basilare, sulla quale da anni vengono creati i saldi a tempo limitato. Viene usato anche per proporre la realizzazione o la gestione di schede di Google My Business.

 

Parlando semplicemente, se si vede un offerta “solo per oggi” la mente umana reagisce più istintivamente e meno razionalmente.

 

Per un servizio, come quello che può essere Google My Business, quello che devi sapere è che: se vuoi delegare a qualcuno la realizzazione o la gestione della scheda della tua attività ci sono migliaia di attività o liberi professionisti che lo fanno.

 

Anche se chi ti fa una proposta (probabilmente che non hai richiesto) può farti fretta, dicendoti, ad esempio, che è un “offerta limitata” o cose simili devi valutare in autonomia. Chiedendo informazioni alle attività, a conoscenti, cercando online od altro. Possono esserci persone/attività che ti propongono la stessa cosa ad un rapporto tra qualità e prezzo migliore.

 

Senso di scarsità

 

Il senso di scarsità è un altro principio psicologico utilizzato (anche) da chi vuole unicamente vendere e non offrire un vero valore aggiunto.

 

La mente umana evita di rimandare la decisione di scelta di un prodotto o servizio se questi sono disponibili “per pochi”. Anche in questo caso la mente agisce meno razionalmente. In te potrebbe innescarsi la “paura” di non poter più approfittare dell’offerta di un prodotto o servizio.

 

Solitamente, chi offre scorrettamente la realizzazione o la gestione di schede di Google My Business utilizza questo principio in diversi modi:

 

  • Affermando che nella tua zona potresti essere uno dei pochi “prescelti” ad approfittare del loro servizio “unico”;
  • Riferendoti che se non lo fai tu lo proporranno ad un tuo concorrente e potresti perdere clienti.

Quello che devi necessariamente sapere riguardo la realizzazione o gestione di schede Google My Business è che:

 

La scheda di Google My Business possono farla tutti, ed i tuoi concorrenti se non l’hanno già fatta sicuramente la faranno. Non serve fretta, valuta bene l’offerta, informati.

 

Riprova sociale

 

Anche se la riprova sociale è un fenomeno psicologico scoperto vari anni fa, appunto perchè è un principio instaurato nella psiche delle persone è ancora valido.

 

In pratica, è stato osservato che le persone tendono a ritenere valida una “cosa” se molte persone hanno fatto lo stesso.

 

L’effettiva validità della riprova sociale al giorno d’oggi la si può osservare costantemente. Negli influencers, le persone possono seguirli/farsi convincere perchè molte altre persone lo fanno. La riprova sociale è anche alla base dei comportamenti sui social network, e del loro successo.

 

Chi cerca di venderti il servizio di realizzazione o di gestione di pagine Google My Business userà la riprova sociale dicendoti che “loro” hanno realizzato “XXX mila” schede di Google My Business o che hanno “XXX mila” clienti soddisfatti.

 

Quello che devi fare è molto semplice: internet non mente, fatti dire il nome/la ragione sociale della società e fai una piccola ricerca su Google, potrai vedere cosa ne pensano davvero le persone.

 

Contratti telefonici

 

Ammettendo che ti sei fatto/a convincere anche dopo aver letto questo articolo, probabilmente perchè ti sei informato/a e/o ti è stata fatta una proposta in modo trasparente, durante la chiamata telefonica potresti aver acconsentito a farti realizzare/gestire una scheda My Business.

 

Potrebbe essere però che non ti sei informato/a anticipatamente, che non pensavi di aver stipulato un accordo, che hai cambiato idea od altro.

 

Nessun problema, puoi ripensarci!

 

L’articolo 51 punto 6 del codice del consumo infatti prevede che, oltre l’assenso telefonico va firmato un regolare contratto, e, l’articolo 52 prevede un diritto di recesso di quattordici giorni.

 

Ovvero, se non firmi nulla non hai stipulato niente, e, anche se firmi un contratto puoi ripensarci. Come ho detto nelle premesse non sono un legale ed in questo non mi addentro, ma, sappi che oltre gli avvocati esistono anche le associazioni dei consumatori che possono esseri d’aiuto.

 

 

 

di Bio Yuri Carlenzoli

 

PS: Siamo a Vostra disposizione per qualsiasi chiarimento ed informazione !

 

 

 

 

 

 

7 ottimi motivi per fare il Restyling del tuo sito web

Oggi, la prima impressione che i tuoi potenziali clienti si fanno della tua azienda si basa quasi esclusivamente su come si presenta il sito web aziendale. Per questo motivo il tuo sito Web è davvero l’elemento più importante della tua strategia digitale. Sì  anche più importante dei tuoi profili Facebook, Instagram e Linkedin!

Si potrebbe anche sostenere che il sito web è uno dei  componenti più importanti per la tua attività, punto e basta. Il tuo sito non solo mostra informazioni importanti sui tuoi prodotti, sul tuo team e sulla tua storia, ma è anche il modo in cui i tuoi potenziali clienti ti vedono.

E’ la prima impressione………………… e come si suol dire “la prima impressione è quella che conta”.

In questo articolo Vi spieghiamo 7 segnali che vi dovrebbero convincere a “ri fare” il Vostro sito web.

 

1. Complicato da usare e non User-Friendly

L’88% dei clienti online ha meno probabilità di tornare su un sito dopo una difficile permanenza  ed è semplice capire il perché.

I puoi potenziali clienti prima di giungere sulle tue pagine ne hanno già visitato altre. Scapperanno se il sito è lento, la navigazione delle pagine è poco intuitiva, il design poco elegante e le l’offerte commerciali poco valorizzate.

Se al tuo utente visitando le pagine del tuo sito gli è venuto il mal di testa per cercare di capire le tue offerte  sicuramente si soffermerà poco e andrà a cercare altri siti senza probabilmente tornare più sulle tue pagine.

2. Sembra obsoleto e datato

Risultati immagini per obsolete website

Se il tuo sito web ha più di 4 anni, è probabile che sei rimasto indietro rispetto alle tendenze del design. Sì, 4 anni sono un tempo molto, molto lungo nel mondo del web e, quando il tuo sito web continua a funzionare, è facile non pensare ad un restyling.

Vale la pena considerare i nostri pensieri e le azioni che intraprendiamo quando acquistiamo qualcosa da un negozio fisico.

Il negozio A ha le luci accese e la porta aperta. Il pavimento è pulito, gli scaffali con i prodotti ben visibili illuminati ed ordinati. L’addetto è disponibile e offre i suoi consigli con professionalità e con un sorriso.

Il negozio B ha una sola luce accesa e la porta è chiusa. Non siamo sicuri se sia aperto o chiuso. Quando decidiamo di entrare negli scaffali sono quasi vuoti e non riusciamo a trovare il commesso.

Il prodotto e il prezzo sono uguali nello stesso negozio, ma da quale parte ci sentiamo più a nostro agio? In quale negozio entreresti?

Il meraviglioso mondo del web è progredito e sopratutto si è molto popolato e la lotta per catturare l’attenzione del tuo potenziale cliente sta diventando sempre più intensa! Dalle illustrazioni fatte a mano e dalle animazioni di movimenti di pagina ai gradienti dinamici e ai loghi reattivi, i siti Web aziendali devono attrarre e colpire il cliente.

Un design moderno e aggiornato non è solo qualcosa di bello e piacevole a vedersi ma è anche uno dei fattori chiave nella decisione di acquisto del cliente.

3. Il tuo sito non è accessibile da cellulari e tablet (Responsive)

È ufficiale sono di più gli utenti che navigano in Internet con i loro telefoni cellulari e tablet rispetto agli utenti desktop dai Pc.

Niente potrebbe essere più noioso dell’esplorazione di un sito in cui è necessario utilizzare le dita per ingrandire ogni pagina per leggere il testo o fare clic sul collegamento sbagliato con il pollice!

Avere un sito web mobile e tablet-friendly è importante per catturare e convertire una grande quantità di traffico che visita il tuo sito “in piedi” da tablet e cellulari .

4. Non riflette in modo accurato il tuo marchio

Forse hai gestito la tua azienda per alcuni anni e il tuo modello di business e la tua clientela sono stati perfezionati.

L atua azienda ed il tuo brand in questi anni si è evoluto ed è cambiato ma tutto questo è evidenziato anche sul tuo sito web attuale?

I tuo sito web esistente non ha mai realmente comunicato i valori del tuo brand?

Il tuo sito web ha il potenziale per far crescere il tuo marchio a un livello completamente nuovo, ma lo promuoverai e guiderai le persone verso di esso solo se:

a. Si allinea con il tuo marchio
b. Mostra chiaramente il lavoro che fai
c. Ne sei fiero

Nel 2018 gli utenti del web sono esperti. Tutti abbiamo usato internet per 20 anni (più o meno) e sappiamo quando un’azienda non è autentica. Assicurati che il tuo sito web sia in linea con il tuo brand.

5. Non allineato alla tua attuale strategia di marketing

La tua strategia cinque anni fa era quella di  ottenere il maggior numero possibile di richieste tramite un modulo di contatto.

Oggi tutto questo è sufficiente?

Se la tua strategia oggi è drasticamente diversa da quando hai iniziato la tua attività, è naturale che il tuo sito web si evolva per allinearsi ai tuoi obiettivi.

6. Ha cattive conversioni

Lo scopo del tuo sito web aziendale dovrebbe essere quello di aiutare a generare lead, richieste o vendite dirette, a seconda della natura della tua attività.

Se le tue attività di marketing sono costanti, ma stai riscontrando una diminuzione delle vendite online o dei lead, potrebbe essere un segnale che c’è qualcosa che non và.

Indubbiamente questo è uno di quei casi in cui bisogna rivedere e riprogettare il tuo sito.

In definitiva, uno scarso tasso di conversione è uno dei segnali più chiari che il tuo sito necessita di un aggiornamento ma, come in qualsiasi progetto di web design, è importante prendere decisioni ben ponderate prima di avventurarsi.

7. Non è elencato su Google

Risultati immagini per Se un albero cade nei boschi
Se un albero cade in un bosco anche se non c’è nessuno nei dintorni, fa rumore??

Affinché un’azienda possa avere successo  è vitale che i clienti nuovi e vecchi possano trovarla online. Immagina di cercare un’azienda che conosci ma non riesci a trovarla………… che fai la cerchi sulle Pagine Gialle ?? !!! 😉

Internet è in continua espansione e la concorrenza sta aumentando rapidamente.

Se gli utenti del Web non riescono a scoprire il tuo sito Web, in che modo i nuovi clienti ti trovano? Il passaparola è fantastico ma la prima cosa che la gente farà quando sentirà parlare della tua attività è quella di cercarti  su Google.

Oggi web designers, sviluppatori e web agency sono in grado di ottimizzare  (SEO) i siti web per renderli il più visibili possibile agli occhi dei vari motori di ricerca in primis agli occhi di Google riuscendo spesso a farli apparire nelle prima pagine dei motori di ricerca.

Se il tuo vecchio sito non è stato configurato per la SEO o utilizza tecnologie e strategie obsolete come la grafica flash, il testo nascosto o la scarsa architettura del sito, Google troverà difficile indicizzare e, di conseguenza, non capirà dove dovrebbe essere posizionato ed elencato il tuo sito.

In conclusione

Avere un sito web moderno, accattivante ed intuitivo è la chiave per il successo del business online.

Anche se non è necessario riprogettare il tuo sito ogni anno, è fondamentale capire se il tuo attuale design ti aiuta a raggiungere i tuoi obiettivi di business.

Siamo a tua disposizione per analizzare  GRATUITAMENTE il tuo sito web e per farti eventualmente un preventivo per un nuovo sito.

Clicca qui per contattarci!!!